La regione marchigiano-romagnola. Un territorio a misura d’uomo.

Fra le venti regioni che costituiscono nel loro insieme l’Italia, ve ne sono due che potremmo considerare come unica macroregione: Marche e Romagna.

Si tratta di un luogo che, oltre a permettere di coniugare su brevi distanze escursioni in alta montagna ed esperienze sulla costa mediterranea,  si contraddistingue per un forte legame storico-culturale in alcune porzioni dei rispettivi territori.

Innanzitutto cosa si intende per regione? Secondo il dizionario, si tratta di un’ampia estensione di superficie terrestre distinta per caratteristiche proprie come posizione, clima, flora e fauna. Quello che però differenzia una regione naturale da una regione storica sono i criteri identificativi: nel primo caso i confini sono chiaramente delineati da entità geografiche (catene montuose, fiumi…); nel secondo caso invece vengono seguiti criteri storico-culturali (storia, tradizioni, lingua e dialetti locali…).

Non a caso proprio all’interno di queste due regioni si sviluppa, quasi interamente, l’antico territorio, storicamente riconosciuto, del Montefeltro. A nord della provincia di Pesaro-Urbino, ad ovest della provincia di Rimini, ad est della provincia di Arezzo e sull’intero territorio nazionale di San Marino, è possibile visitare una delle zone più paesaggisticamente interessanti e culturalmente ricche e variegate dell’intera Italia.

Dopo questa velocissima carrellata di cenni geografici, devo ammetterlo: sono marchigiana. Anzi ad essere precisa sono nata e cresciuta nell’ultimo paese a confine fra le due regioni, Montecopiolo. Il mio giudizio è quindi indubbiamente condizionato dal valore affettivo che nutro per le mie radici, ma fidatevi se vi dico che credo che questo sia uno fra i territori più belli della nostra penisola! E se le mie parole non sono sufficienti, lascerò le immagini parlare per me.

Nasce oggi una piccola rubrica all’interno del blog in cui, un giorno a settimana, vi racconterò un luogo. Un borgo, una locanda, un parco, un volto che caratterizzano i piccoli paesi all’interno di questa macroregione a misura d’uomo.

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...